Lite e tentato omicidio, un arresto

Agenti della Polizia di Stato hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Giuseppe Milella, di 45 anni, accusato di aver tentato, nel corso di un litigio, di uccidere, con alcune coltellate un proprio vicino di casa. I fatti contestati sono avvenuti a Bari e risalgono al 25 luglio scorso quando l'uomo avrebbe aggredito con un coltello un vicino di casa colpendolo con numerosi fendenti all'addome e al torace, provocandogli gravi ferite che hanno richiesto il ricovero della vittima in prognosi riservata e un successivo intervento chirurgico. La sera dell'aggressione la moglie di Milella - secondo quanto accertato dagli investigatori - avrebbe aggredito con violenza la consorte della vittima accusandola di fare abbaiare di proposito il proprio cane al solo scopo di infastidirla. Nel corso del diverbio sono intervenuti i rispettivi coniugi e il litigio è degenerato nell'accoltellamento. Subito dopo l'aggressione Milella si è allontanato con la moglie facendo perdere le tracce. Gli uomini delle Volanti e della Squadra Mobile della polizia hanno avviato subito le indagini riuscendo a seguire distanza i suoi spostamenti e bloccandolo poi nei pressi di una rimessa dove svolge lavori occasionali. Come emerso dalle indagini, supportate da attività tecniche e dall'escussione di numerosi testimoni, i motivi dell'aggressione, sono riconducibili a screzi, risalenti anche ad anni precedenti, dovuti a un pessimo rapporto di vicinato. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. PugliaNews24
  2. Quotidiano Italiano Bari
  3. Bari Today
  4. Bari Today
  5. Quotidiano Italiano Bari

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Grumo Appula

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...